Torneremo a viaggiare

0 Condivisioni
0
0
0
0

Ho finalmente tempo per me.

Tempo di nutrire nuovi pensieri per il futuro, di aggiornarmi per sentirmi meglio, di fare quelle cose che ho sempre desiderato ma non sono mai riuscita a fare perché mi mancava lui, quel maledetto tempo, che sappiamo tutti è impossibile da battere.

Ho tempo di cucinare e cimentarmi in nuovi esperimenti culinari (sempre da allieva sia chiaro), di leggere articoli interessanti, di ascoltare la radio già di prima mattina davanti ad una fetta di torta di carote, di rattristarmi e piangere un po’, di rispondere ad un messaggio con calma, di guardare un libro di mappe (che mi sono autoregalata) e….sognare un po’.

Incastravo impegni il più possibile, un po’ come giocare a Tetris, a volte senza nemmeno accorgermene.

Poi però non mi godevo tutto, godevo a metà.

Di decisioni in questa ‘pausa’ ne ho prese, imparare ad amarsi di più che è il compito più arduo del mondo.

Spesso mi sono domandata se ciò che faccio lo faccio per me o per gli altri, per gli altri e non per me o per entrambi.

Di certo ‘da lontano’ e in una situazione difficile ci si rende conto di tante cose, di quanta importanza abbiano abitudini, cose e persone nella nostra vita e quanto queste abbiano in parte influenzato la nostra vita, anche quella di tutti i giorni.

Mi domando cosa e chi vorrei ne facesse parte per sempre.

Detto ciò ho voglia di viaggiare e la prima cosa che farò non appena potrò, naturalmente dalla mia scrivania a lavoro, sarà prenotarmi un viaggio perché il mondo è meraviglioso e io voglio vederne il più possibile.

0 Condivisioni
1 commento
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Potrebbe piacerti anche